L’intervista a Nathalie: anche a Sanremo con un mio brano

ROMA – Ha vinto X Factor con una sua canzone, la delicata e intensa ‘In punta di piedi’.

E a Sanremo portera’ un’altro suo brano, ‘Vivo sospesa’. Si era detto che quest’anno il vincitore di X Factor non sarebbe andato di diritto al Festival di Sanremo, come e’ successo lo scorso anno con Marco Mengoni. Ma evidentemente il suo talento deve aver conquistato la coppia Morandi-Mazzi. Nathalie e’ quindi doppiamente felice per questo:

”E’ stata una sorpresa anche per me, ci tenevo moltissimo”, dice all’ANSA poco dopo l’ufficializzazione dei Big in gara al festival 2011, tra i quali c’e’ anche Anna Tatangelo, che ha giudicato le sue esibizioni durante l’ultima edizione di X Factor.

”Ci abbiamo provato e ci siamo riusciti, con una canzone scritta da me – racconta la cantautrice, trent’anni, di Roma -. E’ importante confermare di essere una cantautrice e andare al festival con qualcosa che mi rappresenti. Non sono felice, di piu’…”, aggiunge Nathalie Giannitrapani, minuta ma tenace artista che scrive i testi delle sue canzoni in francese, inglese e italiano. Per la vincitrice del talent show di Raidue, poter proporre un suo brano ”su un altro palco cosi’ importante come quello di Sanremo e’ fondamentale, perche’ questo puo’ essere una conferma del fatto di fare le cose che mi sento, e proseguire su una strada che mi appartiene”.

Nel cast della 61.a edizione del festival ci sara’ anche Giusy Ferreri, che come lei e’ stata lanciata da X Factor. ”La scelta di Giusy conferma che esistono artisti che escono dai talent a prescindere dai giudizi negativi che ci possono essere”, commenta Nathalie. ”Se qualcuno ha qualcosa da dire, penso che sia bello poterlo fare in contesti differenti, uscire dal format tv e andare, come in questo caso, al festival di Sanremo, che ha una lunghissima tradizione”. Sanremo lo vedi di solito? ”Dipende dagli anni – risponde – Alcuni mi hanno incuriosita, altri meno. In generale sono usciti artisti molto interessanti, come Carmen Consoli, Elio e le Storie Tese, che sono andati al festival con grande dignita’. O come Elisa, una grande artista”.

Sei pronta ad affrontare il ‘frullatore’ mediatico che ti attende? ”Me l’hanno detto, infatti, che e’ un frullatore. Sono molto curiosa. Ancora e’ presto per dire se sono agitata. Ora sono molto felice. Credo che sia importante andare con la giusta serenita’ e coerenza. Sono convinta che l’emozione sia importante. Sul palco e’ meglio un’emozione buona gestita bene piuttosto che un’esibizione professionale ma fredda”. E’ esattamente quello che diceva sempre Anna Tatangelo a X Factor, come ti senti rispetto al fatto che a Sanremo non sara’ la tua giudice ma una tua ‘collega’? ”La cosa mi incuriosisce, sara’ un piacere vederla in un contesto differente. Dall’esterno sicuramente potra’ sembrare insolito rispetto ai ruoli che avevamo in trasmissione, ma e’ carina come cosa. Non so – conclude -. Non e’ una cosa che mi preoccupa. Sicuramente e’ un’occasione molto carina per rivederci”.

Elisabetta Malvagna

Fonte notizia: ANSA

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s